Fincantieri, via libera al nuovo cda. Il generale Graziano presidente

L’assemblea ha approvato il bilancio ed eletto il board. Pierroberto Folgiero  è il nuovo Ceo al posto di Giuseppe Bono

TRIESTE Il generale Claudio Graziano è il nuovo presidente di Fincantieri al posto dell’ambasciatore Giampiero Massolo. L'assemblea dei soci di Fincantieri ha approvato il bilancio 2021 e nominato il nuovo consiglio di amministrazione di dieci componenti nonchè nominato il nuovo presidente. La riunione si è svolta da remoto e con la procedura del rappresentante designato. Tutto come da copione anche la nomina del nuovo consiglio che è composto da Cristina Scocchia (Ceo di Illycaffè), il generale Claudio Graziano, Pierroberto Folgiero (nuovo Ceo), Alberto Dell'Acqua, Valter Trevisani, Alessandra Battaglia e Massimo Di Carlo. La lista è stata presentata dall'azionista di maggioranza Cdp Industria, titolare del 71,3% del capitale che ha ottenuto il voto favorevole del 96,3% del capitale sociale rappresentato in assemblea.

Gli altri tre membri sono stati presentati dal socio di minoranza Inarcassa (2,2% del capitale) e sono Paola Muratorio, Paolo Amato e Alice Vatta. La lista di minoranza, si legge in una nota, ha avuto il voto favorevole del 3,6% del capitale.

Il cda, riunitosi nel pomeriggio a Roma, ha conferito deleghe.

Il generale Claudio Graziano, piemontese, classe 1953, carriera che inizia nelle truppe alpine, ex Capo di Stato Maggiore dell'Esercito e della Difesa, con esperienze nelle guerre in Afghanistan e in Iraq, guida il Comitato militare della Ue. Con la sua esperienza militare a livello internazionale il generale avrà un importante ruolo di indirizzo per il business dell'azienda nel settore difesa  A lui le deleghe in materia di rappresentanza istituzionale, supervisione della security aziendale e del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi.

Pierroberto Folgiero è stato nominato AD,  a lui ampie deleghe in materia di gestione ordinaria e straordinaria della società e per la presentazione al Consiglio dei piani industriali e dei budget annuali.

Il Cda ha deciso che il presidente e l’amministratore delegato concorrano alla definizione delle attività di comunicazione e relazioni istituzionali, alla definizione e allo sviluppo delle strategie nazionali e internazionali e alle attività di internazionalizzazione della società.

p.fiumano@gnn.it