Italian design brands apre una filiale a New York

L’apertura della filiale si inserisce all’interno di un quadro più ampio di consolidamento della forte vocazione internazionale del polo italiano dell’arredo e del design. Il gruppo genera sui mercati esteri circa il 73% dei suoi ricavi con gli Usa che pesano circa il 20%. 

MILANO. Italian design brands, il polo italiano dell’arredo e del design di alta qualità che riunisce 8 aziende tra cui la friulana Gervasoni e le venete Saba e Axolight, rilancia sul mercato americano dove, dopo aver acquisito Flexalighting North America, si prepara a espandersi ancora grazie all’apertura di una nuova filiale commerciale a New York dedicata al mercato nordamericano. 

Idb Usa è la terza filiale estera del gruppo dopo quelle in Cina nel 2020 e nel Regno Unito nel 2021. Avrà il compito di promuovere e supportare la crescita e lo sviluppo commerciale delle società Idb in Nord America, attraverso la presenza di una struttura in loco che consentirà loro di presidiare uno dei mercati più importanti del settore a livello mondiale e per il gruppo italiano che vi genera circa il 20% dei ricavi. Nel 2021 il fatturato si è attestato a 144,2 milioni di euro con una quota export pari al 73%. 

Chief Executive Officer della nuova filiale sarà Renato Delle Side, che risiede e lavora negli Stati Uniti da oltre 10 anni, dove ha ricoperto importanti cariche manageriali nei settori del design d’alta gamma e del beauty. 

L’apertura della filiale si inserisce all’interno di un quadro più ampio di consolidamento della forte vocazione internazionale ed ottima propensione all’export delle società IDB come conferma Giorgio Gobbi, Managing Director di IDB: «Questo passo si inquadra nella strategia di internazionalizzazione che IDB sta portando avanti a supporto di una crescita delle società del Gruppo sempre più solida e strutturata in tutto il mondo».

Giorgio Gobbi

In particolare, Flexalighting, azienda entrata in IDB nel 2020 e specializzata nella progettazione e produzione di sistemi di illuminazione a LED per interni ed esterni, nelle scorse settimane ha acquisito il controllo di Flexalighting North America (Flexalighting NA), società a cui fa capo lo stabilimento di produzione canadese di Flexalighting e costituita nel 2017 con l’obiettivo di produrre e commercializzare nel mercato nordamericano la gamma disegnata da Flexalighting in Italia.

«Avviare un sito produttivo in Canada a pochi anni dalla nascita di Flexalighting per portare in Nordamerica non solo il catalogo dei prodotti, ma anche il modello efficiente, snello e dinamico che caratterizza l’azienda, è stata una sfida – racconta Roberto Mantovani, fondatore e amministratore delegato di Flexalighting -, ha aggiunto. Una sfida che ha prodotto risultati entusiasmanti e in qualche misura inattesi, tanto in termini di numeri quanto di arricchimento della nostra conoscenza del mercato e di sviluppo del know-how. Un’esperienza che replicheremo in altre aree geografiche di rilevanza strategica».

Roberto Mantovani

«Grazie alla partnership con James Lindsay – continua Mantovani - abbiamo sviluppato, in un tempo eccezionalmente breve, una struttura performante, molto attiva, che vogliamo fare crescere cogliendo le opportunità del mercato USA con la concretezza e l’efficienza che contraddistinguono il nostro modo di fare business. L’acquisizione del controllo di Flexalighting North America, realizzata anche grazie al supporto di IDB, è un nuovo passo del nostro sviluppo internazionale, che ci permetterà di essere sempre più strutturati e in grado di rispondere prontamente alle esigenze di un mercato complesso ed in continua evoluzione come quello della luce architetturale».

mauradellecase@gnn.it