Ceccarelli Group inaugura a Padova un nuovo magazzino

L’azienda friulana ha deciso di raddoppiare la propria presenza a Padova inaugurando un nuovo magazzino nell’interporto della città. La decisione arriva dopo l’apertura di un nuovo magazzino a Tavagnacco per TransFriuli e la realizzazione di un nuovo centro a Pradamano

PADOVA. La logistica, e la catena di fornitura globale, è in black out praticamente da due anni. Ante pandemia un container arrivava dalla Cina in 4/5 settimane, oggi ci vogliono 4/5 mesi. E mentre a occidente si cerca di imparare a convivere con il Covid, in Cina un nuovo lockdown ha rinchiuso i cittadini nelle loro case, fermato le fabbriche e bloccato i porti. Il just in time pare definitivamente tramontato e il manifatturiero, se vuole produrre, deve ricominciare a parlare - e a investire - nei magazzini. 

È in questa logica che si inserisce l’investimento di Ceccarelli Group, azienda friulana della logistica con quartier generale a Udine (250 dipendenti diretti e 350 indiretti), che ha deciso di raddoppiare la propria presenza a Padova inaugurando un nuovo magazzino nell’interporto della città veneta.

La decisione arriva dopo che Ceccarelli Group ha aperto un nuovo magazzino a Tavagnacco per la sua TransFriuli, ha realizzato un nuovo centro a Pradamano e, ora, ha attivato un investimento a Padova dove l’azienda friulana, negli ultimi otto anni, ha visto salire il volume di merci in gestione da 400 a 4 mila quintali al giorno, con picchi fino a 4.500 quintali. Il nuovo magazzino dispone di una superficie totale di 3.700 metri quadri e va ad affiancarsi a quello già in uso, per un totale di circa 7.000 metri.

Fornita di 36 porte di carico e scarico destinate a una flotta di 60 mezzi, la struttura lavora 24 ore su 24 ed è stata dotata delle migliori tecnologie e dotazioni informatiche, oltre a comprendere impianti antintrusione, antincendio e di video sorveglianza. Il vecchio magazzino continuerà a essere utilizzato per rendere ancora più efficiente l’attività di trasporto in ambito nazionale ed internazionale, mentre quello nuovo sarà messo al servizio della distribuzione giornaliera dell’ultimo miglio.

«L’ampliamento degli spazi, con l’affiancamento del nuovo magazzino, – commenta Luca Ceccarelli, presidente di Ceccarelli Group – ci permette di aumentare la capacità di gestire le attività di distribuzione ottemperando alla mission di operatore dell’ultimo miglio che ci vede già da tempo protagonisti in Veneto. Inoltre, avremo da oggi la possibilità di crescere ulteriormente nell’ambito della raccolta di prodotti delle aziende locali che poi vengono trasportati in tutta Italia e all’estero. 

nordesteconomia@gedinewsnetwork.it