Gardaland completa l’organico e sposta avanti le lancette: da luglio attrazioni aperte fino alle 23

Il parco divertimenti sta risolvendo il problema della carenza di lavoratori stagionali che ha costretto l’organizzazione ad anticipare la chiusura di alcune giostre. Grazie all’inserimento di 30 lavoratori, «confidiamo di assicurare da inizio luglio l'apertura prolungata anche di quelle attrazioni che sono al momento disponibili fino alle ore 19» fa sapere l’Ad Sabrina De Carvalho.

VERONA. L’obiettivo è fissato al primo luglio. Entro quella data li vertici di Gardaland contano di ripristinare l’apertura fino alle 23 delle attrazioni che, causa personale, in questa prima parte di stagione stanno chiudendo anzitempo, alle 19, causando qualche protesta da parte dei visitatori. 

Una decisione, quella di fermare alcune attrazioni tardo pomeriggio, legata alla mancanza di lavoratori  stagionali, una piaga che affligge non solo i parchi divertimento ma l’intero settore turistico, alle prese quest’anno (ma anche nel recente passato) con la crescente difficoltà di trovare personale per i mesi estivi. Impieghi a tempo che fino a qualche anno fa andavano a ruba e che oggi invece restano spesso per lungo tempo scoperti. 

A farne le spese in queste prime settimane di giugno è stato anche il grande parco divertimenti di Castelnuovo del Garda che tuttavia sembra prossimo alla soluzione del problema. A farlo sapere è l’amministratore delegato di Gardaland Resort, Sabrina De Carvalho:«In piena stagione – ricorda – l’organico di Gardaland Resort supera abitualmente i 1.200 dipendenti ed attualmente ha superato i livelli dello stesso periodo del 2019. Visto il positivo andamento della stagione, in questo momento stiamo completando l'organico del settore Attrazioni con l'inserimento di ulteriori 30 addetti».

«Confidiamo così – aggiunge De Carvalho - di assicurare da inizio luglio, l'apertura prolungata anche di quelle attrazioni che sono al momento disponibili fino alle ore 19».

L'Ad del parco divertimenti chiarisce infine che «tutti i dipendenti stagionali di Gardaland Resort vengono assunti con regolari contratti di lavoro a tempo determinato, nel pieno rispetto dei livelli salariali e degli altri elementi retributivi definiti dal Contratto  Collettivo di Lavoro dell'Industria Turistica». 

maura.dellecase@gnn.it