Moon Boot, gli stivali adorati dalle star: anche Winona Ryder li sfoggia nella serie evento Stranger Things

A nessuno è sfuggito come l’icona intergenerazionale Winona Ryder nella nona e ultima puntata della quarta stagione di Stranger Things, la serie evento di Netflix ideata dai Duffer Brothers, indossi un paio di Moon Boot, verde militare. La stessa Ryder, in un momento di pausa sul set, si fa ritrarre con i mitici stivali della luna e posta l’immagine sul suo profilo Instagram

TREVISO. Moon Boot ha messo a segno un altro colpo di marketing. A nessuno è sfuggito come l’icona intergenerazionale Winona Ryder nella nona e ultima puntata della quarta stagione di Stranger Things, la serie evento di Netflix ideata dai Duffer Brothers, indossi un paio di Moon Boot, verde militare. La stessa Ryder, in un momento di pausa sul set, si fa ritrarre con i mitici stivali della luna e posta l’immagine sul suo profilo Instagram. 

Nel 2018 il tempio dell’arte contemporanea, il Moma di New York, ha inserito il leggendario stivale dopo-sci nella sua collezione permanente. Come simbolo di una modernità intramontabile.

Nel 2000 erano stati esposti al Museo del Louvre di Parigi tra i 100 simboli del design del XX secolo, poi è arrivato il riconoscimento del Tribunale di Milano che ha decretato gli stivali doposci Moon Boot come oggetto di design inimitabile. Qualche mese dopo la mostra-evento al Moma di New York “Items: Is Fashion Modern?" li ha di nuovo inseriti accanto ad altro 111 oggetti, in rappresentanza di quei capi o accessori che hanno in qualche modo plasmato un’epoca e definito identità̀ culturali.

Quell’epoca passata ora ritorno con nuovi interpreti. Si tratta della Ryder in una serie amatissima dai giovani che ripropone le atmosfere degli anni Ottanta (e la sua inimitabile musica) e quel senso di avventura e ignoto che ha vissuto pienamente una intera generazione. Ma torna anche con i novelli interpreti che piacciono a giovani e giovanissimi, ad iniziare dalla bellissima Dua Lipa e alla straordinaria modella Winnie Harlow (stupenda anche nel messaggio di forza con cui ha reso la sua malattia della pelle un elemento di unicità e non un difetto), le Kardashian, la decisione di entrare nel mondo degli Nft.

E poi le collaborazioni con il mondo della moda. Moon Boot ha firmato collaborazioni con Jimmy Choo, Yves Salomon, Jeremy Scott e Moncler. I Moon Boots con monogramma di Fendi appartengono alla sua partnership autunno/inverno 2020 con il marchio, rilasciati sotto la sua linea di abbigliamento da sci di lusso Fendi Tech.

Tra le nuove collaborazioni quella firmata con il piumino chic Moncler ideata dal designer Francesco Ragazzi e denominata Moncler Palm Angels. Chloé x Moon Boot, invece, è tra le prime collaborazioni a debutto sotto la direzione creativa di Gabriela Hearst.