In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

Refrion avvia i lavori di ampliamento dello stabilimento. Investimento da 9 milioni per l’hub di Lu-Ve Group

Il progetto rientra nel piano previsto dall’accordo che ha portato Lu-Ve a diventare socio di maggioranza dell’azienda friulana leader nei sistemi di raffreddamento adiabatici

1 minuto di lettura

UDINE. Sono partiti ufficialmente i lavori di ampliamento di 6.000mq dell’impianto produttivo di Refrion sito a Flumignano e Talmassons, progetto che rientra nel piano degli investimenti previsto nell’accordo di vendita della maggioranza dell’azienda a LU-VE Group.

Il nuovo stabilimento di Refrion diventerà l’hub produttivo di tutto il Gruppo per i raffreddatori adiabatici.

Progetto importante e ambizioso, strutturato in un’ottica di sostenibilità e innovazione, che prevede un investimento immobiliare di oltre 8 milioni di euro, al quale va aggiunto un investimento di circa 1 milione in macchinari.

L’avvio di questi lavori permetterà già da gennaio 2023 di fruire dei nuovi impianti, mentre dalla primavera 2023 Refrion partirà con l’ampliamento degli uffici che saranno strutturati e funzionali al numero dei dipendenti, nel rispetto delle norme anti-Covid. Anche per questo secondo progetto, sostenibilità e innovazione sono il perno su cui ruota il concept architettonico.

Senza contare gli investimenti in ricerca e sviluppo che saranno distribuiti nel corso del triennio e verranno ulteriormente finanziati per essere sempre all'avanguardia.

Daniele Stolfo

 

«Questa è la strada per conservare una presenza sul mercato sempre più forte e solida, senza mai scendere a compromessi con le nostre principali caratteristiche e filosofia – dichiara Daniele Stolfo, Ad di Refrion –. Il nostro piano di investimenti dimostra l’importanza strategica che Refrion ricopre all’interno di LU-VE Group, le aspettative di crescita che riponiamo nel piano di sviluppo e la grande attenzione che, come sempre, dedichiamo ai nostri dipendenti. L’eccellenza, la passione per il proprio lavoro e la produttività sono strettamente correlate agli ambienti in cui i collaboratori si trovano a operare».

«Uno dei valori fondanti di Refrion, condiviso dal Gruppo, è la ferma convinzione che la comunità di lavoro debba essere saldamente coesa, una comunità dove ciascuno è parte viva del progetto», conclude Stolfo.

mauradellecase@gmail.com

I commenti dei lettori