In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

Apicus by Video Systems, l’intelligenza artificiale a servizio della robotica

L’azienda tecnologica friulana ha messo a punto un sistema di controllo di usura degli utensili automatizzato e guidato dall’AI

1 minuto di lettura
Thossaphol 

Un robot, dotato di intelligenza artificiale, che supporta il lavoro umano nelle attività usuranti. Se alcune previsioni pessimistiche immaginano un futuro in cui le macchine sostituiranno l’uomo, la realtà dell’innovazione Made in Italy si impegna per progettare un presente migliore.

Su questo solco nascono i progetti di Video Systems, azienda tecnologica di Codroipo che sta integrando nel progetto Ai Presto la propria tecnologia Apicus, una stazione robotica da integrare nelle aziende meccaniche per migliorare i processi di controllo qualità. L’obiettivo è «controllare in automatico l’usura dell’utensile alloggiato nel cono - spiega Alessandro Liani, Ceo di Video Systems -. Al termine di ogni ciclo di lavorazione, occorre osservare lo stato dell’utensile per determinarne lo stato di deterioramento, prima di scartarlo o di riportarlo in magazzino. Un attività è sempre svolta da un operatore umano e non è priva di problemi: si rischia di reimpiegare un utensile usurato».

La stazione robotica progettata è gestita da software che permettono il riconoscimento dell’utensile e il controllo visivo della qualità, segnalando sullo schermo dell’operatore l’esito dell’analisi e supportando senza errori la gestione del carico e dello scarico del magazzino. A risolvere un compito ripetitivo eseguito più volte al giorno nei processi industriali delle aziende di meccanica, in particolare ci pensa una macchina intelligente, evitando rischi e accelerando le operazioni.

«La tecnologia Apicus – ancora Liani – nasce dal problema delle malattie professionali: come ha rilevato l’Inail, il 23% di queste sono causate da lavori usuranti. Anche in Ai Presto abbiamo voluto risolvere problematiche di lavori ripetitivi e ci siamo riferiti a una nostra precedente esperienza in ambito aero-spazio (progetto InterQ), dove abbiamo applicato Apicus, un sistema robotico di visione artificiale ed Ai che movimenta una telecamera su un braccio robotico per eseguire il controllo qualità» .

Attualmente Video Systems «impegna 7 persone – conclude Liani – e stiamo testando la soluzione in diversi scenari manifatturieri per applicare il sistema in qualsiasi azienda meccanica, la sua tecnologia è utile in ogni processo di controllo qualità caratterizzato da ripetitività».

mauradellecase@gmail.com

I commenti dei lettori