Per Easa gli scali veneti non sono più a rischio

La decisione è stata assunta dall'agenzia sulla base delle valutazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e di altri autorevoli istituti di sanità pubblica