Brennero, dopo il lockdown un nuovo record di tir in transito

Il calo al valico principale tra Alto Adige e Austria era stato comunque meno forte che agli altri valichi transalpini: Frejus, Montebianco e Gottardo

BOLZANO. Dopo la flessione per l'emergenza Covid, torna a salire il traffico pesante sull'asse del Brennero. Secondo i dati del versante austriaco del valico a settembre sono transitati +0,6% tir rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, scrive la Tiroler Tageszeitung. A fine anno sono attesi gli stessi valori dell'anno scorso, ovvero tra 2,3 e 2,4 milioni di passaggi. Il traffico complessivo al Brennero, incluso quello leggero, nei primi nove mesi del 2020 è invece calato del 28,6%.

Ad aprile, in pieno lockdown, i tir al valico italo-austriaco erano crollati del 26,6%. Il calo al Brennero è stato comunque meno forte che agli altri valichi transalpini (Frejus, Montebianco e Gottardo), scrive la Tiroler Tageszeitung. Secondo la vice governatrice del Tirolo, la verde Ingrid Felipe, il Brennero si conferma il valico più trafficato, "altroché crollo, siamo tornati ai vecchi valori".