A22, in Consiglio dei Ministri ok alla norma per il riscatto della azioni dei privati

Lo annuncia il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro. "In questo modo si risolve in maniera equilibrata ed efficace la questione portando a compimento il percorso virtuoso della costituzione di una società concessionaria a capitale interamente pubblico"

ROMA. «In Consiglio dei ministri abbiamo affrontato il tema del rinnovo della concessione dell’A22 dando il via libera alla norma che autorizza i soci pubblici di Autobrennero a esercitare il diritto di riscatto delle azioni detenute dai privati».

Lo annuncia il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro. «In questo modo si risolve in maniera equilibrata ed efficace la questione portando a compimento il percorso virtuoso della costituzione di una società concessionaria a capitale interamente pubblico, così da archiviare il vecchio sistema delle proroghe e consentire finalmente il rilancio dell’infrastruttura», conclude.