Prelios e il fondo americano Hines investono 300 milioni nel veronese per un nuovo parco logistico

La prima fase, da completarsi entro il 2023, prevede lo sviluppo del primo ambito dell’area denominata “District Park”, attraverso la realizzazione di 4 edifici a uso logistico per una Gross Leasable Area di circa 200.000 mq e un valore di cessione pari a circa euro 120 milioni di euro

VERONA. Prelios ha finalizzato, attraverso il Fondo Logistica, partecipato da una pluralità di investitori professionali, la sottoscrizione di un accordo per lo sviluppo e la successiva vendita di un parco logistico situato a Vigasio (Verona) a un fondo di investimento alternativo italiano immobiliare riservato di tipo chiuso (“FIA”) di nuova costituzione. Il fondo, denominato Vicus I, sarà gestito dalla stessa Prelios SGR e sottoscritto da Hines in qualità di investitore e da un importante player internazionale di private equity.

Prelios SGR curerà in nome e per conto del Fondo Logistica gli aspetti relativi alla progettazione e costruzione del parco logistico, che sarà realizzato in due fasi sequenziali.

La prima fase, da completarsi entro il 2023, prevede lo sviluppo del primo ambito dell’area denominata “District Park”, attraverso la realizzazione di 4 edifici a uso logistico per una Gross Leasable Area di circa 200.000 mq e un valore di cessione pari a circa euro 120 milioni di euro.

Il valore complessivo del progetto è di circa 300 milioni di euro.

Lo sviluppo sarà realizzato nel rispetto degli aspetti di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, raggiungendo una certificazione LEED Gold.

L’area di Vigasio ricopre un ruolo chiave per la logistica, essendo caratterizzata dalla presenza di importanti tenant internazionali e rappresentando uno snodo strategico nei collegamenti tra Italia e Nord Europa (Germania e Austria), lungo la Autostrada del Brennero A22.

Alessandro Busci, Director Fund Management di Prelios SGR, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi di avere portato a termine questo deal che consolida anche nell’ambito della logistica value added la leadership di Prelios SGR, il cui know how è riconosciuto a livello internazionale. L’operazione consente inoltre al Fondo Logistica, in cui Prelios SGR è subentrata da meno di un anno, di migliorare considerevolmente gli indici prospettici del fondo, e di proseguire nella attività di valorizzazione e dismissione degli asset in portafoglio anche tramite una nuova linea di credito fornita da Intesa Sanpaolo”.

L’investimento è stato completato con il supporto dello studio legale DLA Piper per gli aspetti legali, amministrativi e fiscali per il Fondo Logistica. Il Fondo Vicus I si è avvalso degli studi Freshfields Brookhaus Deringer LLP e DLA Piper per gli aspetti legali, regolamentari e di structuring, dello studio legale Dentons per le tematiche amministrative e urbanistiche, di E&Y per la parte tax, di Progeca per la due diligente tecnica e di GVA Redilco per l’analisi commerciale.