I commercialisti dell'Alto Adige appoggiano la protesta per il mancato rinvio delle scadenze

"Di fronte ad un Paese in sofferenza, ad una categoria come la nostra oberata di lavoro, ad imprese con l'acqua alla gola per la crisi di liquidità che si trovano a fronteggiare, alle richieste di rinvio provenienti anche dal mondo imprenditoriale, l'esecutivo ha preferito alzare un muro". Scrivono i professionisti