Ancora una giornata di sciopero alla Berco di Castelfranco

Cgil e Cisl denunciano l'"azzeramento delle indennità e delle maggiorazioni di turno da contratto aziendale, meccanismi di maturazione e assorbimento delle ferie e permessi inaccettabili e un premio di risultato talmente variabile che, ad oggi, non pagherebbe più di 24 euro"

CASTELFRANCO, Ancora una giornata di sciopero alla sede della Berco di Castelfranco. E' stata indetta da Cgil e Cisl. I sindacati denunciano l'"azzeramento delle indennità e delle maggiorazioni di turno da contratto aziendale, meccanismi di maturazione e assorbimento delle ferie e permessi inaccettabili e un premio di risultato talmente variabile che, ad oggi, non pagherebbe più di 24 euro.

Restano sul piatto le rivendicazioni rappresentate dalle Sigle di categorie dei metalmeccanici trevigiani FIOM CGIL e FIM CISL che hanno promosso lo stato di agitazioni dei dipendenti della Berco di Castelfranco".

Aggiunge il sindacato: "Lavoratori che, dopo lo sciopero della scorsa settimana, anche nella giornata di domani, martedì 29 settembre, incroceranno le braccia per l’intero turno di lavoro".