Impara l'arte artigiana: la formazione prepara i giovani al lavoro

Luca Montagnin e gli studenti

Il presidente degli artigiani Luca Montagnin: «I ragazzi hanno potuto toccare con mano i segreti del saper fare artigiano e sono entrati in contatto con le imprese locali»

PADOVA. Sei ragazzi, con un’età media di 20 anni, pronti a mettersi alla prova nel mondo del lavoro. Grazie alla formazione fatta di attività pratiche e laboratori che valorizza il mestiere artigiano e avvicina i giovani alle imprese locali del distretto del mobile della Bassa Padovana. Si è concluso nei giorni scorsi, con la consegna degli attestati, il progetto «Impara l’arte artigiana. Per ridare un futuro al territorio», promosso da Saoncella Finiture Creative, in collaborazione con Bottosso e Frighetto Vernici, con il coordinamento di CNA Padova e il patrocinio del Comune di Casale di Scodosia. Un percorso gratuito di tre appuntamenti sulla “verniciatura su superfici lignee” svoltosi in presenza nel mese di novembre, e fatto di incontri, testimonianze di imprenditori e lezioni pratiche all’insegna del «saper fare» artigiano.

«Quando ci è stata proposta questa iniziativa abbiamo deciso di appoggiarla da subito», ha dichiarato Luca Montagnin, presidente di CNA Padova. «Si è trattato di un’opportunità davvero unica per i giovani del nostro territorio. I ragazzi hanno fatto un’esperienza importante per la loro crescita professionale, hanno potuto toccare con mano i segreti del saper fare artigiano e sono entrati in contatto con le imprese locali. Qualcosa che un domani potrà aprire loro percorsi lavorativi ricchi di soddisfazioni».

Il corso è solo il primo tassello di un mosaico che CNA Padova intende sviluppare nei prossimi mesi con altre testimonianze ed esperienze di imprenditori, anche di altre categorie produttive. Il buon successo dell’iniziativa, che aveva visto un alto numero di richieste di partecipazione soddisfatte solo in parte a causa delle restrizioni anti-Covid, ha convinto gli organizzatori a programmare un nuovo ciclo di incontri già dalla primavera prossima. Inoltre i curricula dei sei giovani che hanno concluso il percorso sono stati presentati a diverse aziende del comparto del legno associate a CNA: per loro, dunque, una concreta opportunità di inserimento e di ulteriore crescita grazie anche alle competenze acquisite.

Marco Saoncella e Luca Montagnin

«Il nostro obiettivo era sensibilizzare i giovani all’artigianato, un settore ricco di creatività su cui si fonda gran parte della storia imprenditoriale del nostro Paese», ha spiegato Marco Saoncella, imprenditore del legno e promotore del progetto “Impara l’arte artigiana”. «Abbiamo voluto trasmettere ai ragazzi il nostro entusiasmo e loro hanno risposto con grande interesse. Grazie al successo di questa prima edizione il coinvolgimento proseguirà nei prossimi mesi: siamo pronti a replicare questo corso nella prossima primavera e ne sarà organizzato un altro di livello avanzato».

«Come Amministrazione Comunale abbiamo sostenuto con grande convinzione questo progetto» ha sottolineato Vanna Arnese, vicesindaco di Casale d.S, con delega alle attività produttive. «Un’iniziativa che ha dato l'opportunità ai giovani di venire a contatto con imprese che hanno fatto la storia del nostro territorio e di conoscere il mondo del lavoro. Pensiamo che sia giusto proseguire su questa strada e stiamo pensando a come replicare ed estendere ad altri settori questa esperienza positiva».