Geox, verso la stabilizzazione dei lavoratori in somministrazione

A darne notizia le Sigle di categoria della Cgil trevigiana, Filt e Nidil, che hanno seguito la trattativa con Cowork, la società affidataria del servizio. L'obiettivo è quello di consolidare l'organico aziendale attraverso l'assunzione a tempo indeterminato e determinato di parte dei lavoratori già operanti nel sito logistico di Signoressa (Treviso)

TREVISO. A meno di due mesi di distanza dall'accordo siglato a seguito del passaggio di appalto per la gestione dei magazzini Geox del montebellunese, con una nuova intesa si sostanzia il processo di stabilizzazione dei lavoratori a tempo determinato e indeterminato in somministrazione.

A darne notizia le Sigle di categoria della Cgil trevigiana, Filt e Nidil, che hanno seguito la trattativa con Cowork, la società affidataria del servizio. L'obiettivo è quello di consolidare l'organico aziendale attraverso l'assunzione a tempo indeterminato e determinato di parte dei lavoratori già operanti nel sito logistico di Signoressa (Treviso).

Si tratta di lavoratori somministrati assunti con contratto a tempo indeterminato e determinato dalle agenzie per il lavoro ai quali, attraverso l'accordo, è data la possibilità di essere assorbiti direttamente da Cowork, tenuta conto l'anzianità di cantiere, nella forma del part time verticale.

Si va così a concretizzare il processo di stabilizzazione assunto con l'accordo del 17 dicembre scorso, quando le rappresentanze sindacali gestirono la partita del cambio di appalto traendo miglioramenti delle condizioni lavorative e contrattuali per i lavoratori. Per 18 lavoratori si è avviata così la stabilizzazione. Da qui, seguirà l'inserimento con assunzione nell'organico di Cowork dei lavoratori in somministrazione con contratti a tempo determinato.