Dl Sostegni, in Veneto oltre 22mila e 700 assegni a stagionali e precari

Una manifestazione dei lavoratori del turismo

Lo rende noto la Direzione Inps del Veneto, precisando che le somme sono già state pagate. È una misura destinata a coloro che già avevano beneficiato dell'indennità prevista dal. Decreto Ristori, e a chi attualmente possiede i requisiti per potervi accedere

VENEZIA. Sono 22.769 i lavoratori in Veneto ai quali l'Inps ha già erogato l'indennità una tantum e onnicomprensiva prevista tra le misure di supporto dal Decreto Sostegni. Si tratta per ciascun soggetto di un importo di 2.400 euro.

Lo rende noto la Direzione Inps del Veneto, precisando che le somme sono già state pagate. È una misura destinata a coloro che già avevano beneficiato dell'indennità prevista dal. Decreto Ristori, e a chi attualmente possiede i requisiti per potervi accedere.

Le tipologie di lavoratori interessate sono gli stagionali, i lavoratori in somministrazione e quelli a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, gli stagionali e i somministrati appartenenti ai settori diversi dal turismo e stabilimenti termali, gli intermittenti, gli autonomi occasionali, gli incaricati di vendite a domicilio e i lavoratori dello spettacolo.

Per tutti questi soggetti (in totale, in Veneto, sono 22.769), senza necessità di presentare domanda, l'Inps ha già effettuato il pagamento dell'importo previsto dal decreto Sostegni, pari a 2.400 euro. «Un risultato certamente importante e significativo - commenta la direzione veneta dell'Inps - in un periodo in cui permane la forte criticità determinata dal perdurare degli effetti della pandemia nel contesto economico e sociale ed è necessario operare con tempestività per dare concretezza agli interventi individuati dal legislatore per sostenere i lavoratori e le aziende».

Oltre a questa platea di lavoratori, rimane aperta sino al 30 aprile - ricorda l'Istituto di Previdenza - la possibilità di presentare domanda da parte di coloro che possono essere potenziali destinatari delle indennità Covid-19 previste dal Decreto Sostegni.