In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

Marcolin, stesso stipendio con due ore di lavoro in meno al giorno

L’integrativo del gruppo degli occhiali di Longarone propone ai dipendenti giornate da sei ore anziché le tradizionali otto

Aggiornato alle 1 minuto di lettura
(ansa)

Proposta di riduzione di orario, sei ore quotidiane anziché le tradizionali otto, a salario invariato. Succede alla Marcolin, azienda bellunese del settore dell’occhialeria. È stata introdotta su base volontaria la possibilità di lavorare con turni di sei ore su cinque giorni, anziché su sei giorni come previsto dal contratto nazionale di lavoro del settore.

L'azienda di Longarone conta oltre 900 dipendenti, il 70% è costituito da donne.

“L’intesa raggiunta con l'azienda di occhialeria Marcolin migliora i contenuti del precedente contratto integrativo sia dal punto di vista economico che per i diritti individuali. In particolar modo migliora molto la conciliazione di tempi di vita e di lavoro, la sostenibilità e il benessere del lavoratore sperimentando nuove forme di turnistica e di part-time”. Così la segretaria nazionale Filctem Cgil, Sonia Paoloni, ha commentato l’accordo sottoscritto dal sindacato di Belluno con la nota azienda dell’occhialeria.

“In una realtà industriale dove l'incidenza dell'occupazione femminile è pari al 70% - prosegue la dirigente sindacale - aver messo a disposizione orari part-time che possono arrivare alle 30 e 35 ore, oltre le classiche 20, rappresenta una risposta alle esigenze di vita e di reddito delle lavoratrici e dei lavoratori. Inoltre, viene introdotta su base volontaria la possibilità di lavorare con turni di sei ore su cinque giorni, anziché su sei giorni come previsto dal contratto nazionale di lavoro del settore, di fatto migliorandolo".

I commenti dei lettori