Come sanificare gli oggetti in quattro minuti: un cofanetto contro l'emergenza Covid

L’azienda trentina Innovation Led in collaborazione con lo spin off Light- Cube, Università di Padova, lancia “Sterilize Led UV-C": un kit destinato a negozi, alberghi, ristoranti, uffici e privati
 

MEZZOCORONA (TRENTO). Ha le dimensioni e il peso di un computer portatile o di una piccola valigetta, utilizza la tecnologia Led Uvc e in soli 4 minuti sterilizza tutti gli oggetti che contiene. Si tratta di STERILIZE LED UV-C, nuovo contenitore, pensato in ottica Covid-19, realizzato da Innovation Led Trento, azienda di Mezzocorona (Trento) specializzata nella produzione di lampade a Led per il settore industriale e civile, con la collaborazione di Light-Cube, spin off dell’Università degli Studi di Padova.

La funzione di questo contenitore è di eliminare il SARS-CoV-2 responsabile del COVID dalla superficie di qualsiasi oggetto. “Dalla primavera riflettiamo su quello che possiamo fare come azienda per contribuire a combattere la pandemia – spiega l’amministratore delegato di Innovation Led, Carlo Dolzan -. Abbiamo sviluppato la tecnologia utilizzando Led a raggi Uvc e racchiudendola in un piccolo cofanetto, che può essere utilizzato in diversi settori come negozi, centri estetici, alberghi, ristoranti, uffici e naturalmente in ambito privato”.

All’interno di STERILIZE LED UV-C si possono inserire tutti i tipi di oggetti, compresi quelli elettronici come il cellulare, l’i-pad, l’i-pod, il POS, e qualsiasi altro strumento di lavoro, come, ad esempio, le spazzole da capelli o le forbici dei parrucchieri, i pennelli da trucco dei centri estetici, i menu dei ristoranti, eccetera. Lo spazio a disposizione è contenuto in 35 centimetri di lunghezza, circa 32 di profondità e 18 di altezza. Una volta impostato e acceso, l’apparecchio impiegherà solo 4 minuti per sanificare l’oggetto; un segnale sonoro indicherà il completamento del trattamento.

La componentistica e l’apparecchiatura è interamente prodotta, montata e collaudata in Italia. Innovation Led punta a portarlo sul mercato entro metà novembre, con un prezzo finale di circa 150 euro.

“L’obiettivo è di dare al mercato una soluzione per affrontare l’emergenza – aggiunge Dolzan -. Lavoriamo a questo progetto da mesi, ma abbiamo atteso questo momento perché da qualche giorno abbiamo ottenuto la relazione che documenta l’efficacia virucida del dispositivo “STERILIZE” da parte del gruppo di ricerca del Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Università degli Studi di Padova diretto dal professor Andrea Crisanti”.

STERILIZE è stato messo a punto con la collaborazione di Light-Cube, spin off dell’Università di Padova, che ha progettato e prototipato la parte relativa all’elettronica e all’illuminazione. Light Cube svolge ricerca, sviluppo e progettazione di sistemi basati su tecnologie optoelettroniche. Lavora principalmente con una cinquantina di aziende nazionali e internazionali, fornendo loro tecnologia nell’ambito dell’illuminotecnica.

“La collaborazione tra Light-Cube e Innovation Led è attiva dal 2013 – spiega Nicola Trivellin, ricercatore universitario presso il Dipartimento di ingegneria industriale e fondatore nel 2011 dello spin off di Padova -. L’apporto di Light-Cube ha riguardato negli anni l’efficienza energetica delle illuminazioni industriali e professionali. Il Covid ha cambiato le carte in tavola e il Lockdown ci ha fatto ragionare su come usare la tecnologia Led per abbattere la carica virale sulla superficie degli oggetti”.

Lo spin off universitario ha effettuato uno studio ottico per poter utilizzare le radiazioni ultraviolette di tipo C (UVC), in grado di danneggiare il DNA del virus, in termini migliori possibili per ciò che riguarda l’irradianza (ovvero la potenza per centimetro quadrato). Grazie alla tecnologia LED UV-C si può avere una azione sanificante senza utilizzare prodotti altamente inquinanti come lampade a bassa pressione di mercurio; i prodotti a LED inoltre garantiscono emissione immediata all’accensione, a differenza delle lampade tradizionali che necessitano di un certo tempo di accensione e stabilizzazione.

“In soli due mesi – continua Trivellin - siamo riusciti a realizzare un cofanetto grande più o meno come un foglio A4 che permette in pochi minuti un abbattimento di SARS-CoV-2 pari al 99,99%. Il vantaggio rispetto ad altre strumentazioni di sanificazione è che STERILIZE può essere utilizzato per qualsiasi oggetto, anche elettronico; che l’operazione di sanificazione è immediata e non legata ad un operatore specializzato; che il consumo energetico è ridottissimo: con un euro di spesa si riescono ad effettuare più di 20mila sterilizzazioni”.

Innovation Led Trento conta su una decina tra dipendenti e collaboratori per un fatturato di circa due milioni di euro. L’amministratore Carlo Dolzan opera da oltre 30 anni sul mercato nazionale e internazionale nel settore dell’illuminotecnica applicata alla produzione di apparecchi luminosi e nell’ambito del risparmio energetico.