La martech Jakala compra le attività di consulenza digitale di H-farm per 38 milioni

La società di Donadon chiude in rosso per 5,6 milioni di euro e si avvia ad un’altra trasformazione puntando tutto sulla frontiera dell’edutech

TREVISO. H-Farm, piattaforma di innovazione quotata su Euronext Growth Milan, ha chiuso il 2021 con un valore della produzione di 63,3 milioni di euro (51,7 milioni di euro nel 2020), un EBITDA negativo per 3,9 milioni di euro (sullo stesso livello dell'anno prima) e una perdita d'esercizio pari a 5,6 milioni di euro (contro i -14,8 milioni di euro dell'anno precedente).

La società afferma di aver raggiunto gli obiettivi prefissati dal Piano Industriale in termini di EBITDA al netto delle capitalizzazioni, nonostante il protrarsi dell'emergenza sanitaria. Grazie all'operazione di exit di Depop, H-Farm ha conseguito un sensibile miglioramento del risultato d'esercizio rispetto al 2020 e sono state superate le aspettative del Piano Industriale per la gestione del portfolio, nel quale erano stati previsti per il quinquennio 2020-2024 incassi da exit di startup per 5 milioni di euro complessivi.
Oltre all'approvazione del bilancio 2021, il CdA ha approvato e firmato un contratto preliminare vincolante per la cessione della business unit Consultacy al gruppo Jakala e la contestuale nascita di una partnership strategica.

"Si tratta di un passo importante per H-Farm, una svolta richiesta dal mercato che accogliamo - ha commentato Riccardo Donadon, presidente e fondatore di H-Farm - ci avviamo ad essere l'unico soggetto quotato sul mercato italiano che si occupa solo ed esclusivamente di Education, peraltro con una chiara vocazione all’innovazione tecnologica dei modelli formativi (Edutech) in presenza e online, sia dal punto di vista del contenuto che dal punto di vista dell’utilizzo del software a supporto dello studente e del docente".
La valorizzazione al closing per la cessione delle divisioni Innovation, Digital Marketing, ed Enabling Solution è di 38 milioni di euro, di cui 5 milioni di euro verranno reinvestiti da H-Farm nel capitale di Jakala Holding. Il massimo valore raggiungibile con l'earn-out sui risultati dell'esercizio 2022 è pari a 3 milioni di euro, mentre il valore dell'accordo commerciale con Jakala per lo sviluppo dell'ecosistema H-FARM Campus è pari a 4 milioni di euro.
"H-Farm e Jakala due aziende che dovevano incontrarsi. In H-Farm innovazione e formazione si contaminano per guidare la trasformazione digitale, in Jakala marketing e tecnologia si intrecciano per sviluppare soluzioni di business uniche e innovative - ha dichiarato Matteo de Brabant, fondatore e presidente di Jakala. Con Riccardo condivido spirito imprenditoriale e valori e siamo entrambi convinti che le persone fanno la differenza".